mappa di roma
Seleziona un Municipio
calendario appuntamenti
novembre 2017
L
M
M
G
V
S
D
 
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
 
 
 
6 modi per trovare
un appuntamento




Public Lectures - Particelle Elementari: la ricerca della semplicità
Museo dell'Ara Pacis
Lungotevere in Augusta
I municipio
Mercoledì 20 Settembre
ore 18.30. Gli orari e le date sono suscettibili di variazioni

Luciano Maiani
Università di Roma La Sapienza, Roma, CERN, Ginevra

Particelle Elementari: la ricerca della semplicità
La ricerca dei costituenti ultimi della materia, le “Particelle Elementari”, ha affascinato l’uomo fin dai primi passi del pensiero scientifico. La scienza moderna, nel Novecento, ha compiuto progressi straordinari scoprendo un nuovo livello del mondo reale, oltre l’atomo e il nucleo atomico: i quark, entrati ormai nel linguaggio di ogni giorno e nell’immaginario collettivo. La scoperta del “bosone di Higgs” ha sancito il successo di una descrizione della realtà fisica basata su elementi di semplicità impensabili solo cinquant’anni fa. Lungo questo percorso, si scoprono affascinanti relazioni tra la fisica del Microcosmo e le strutture su grande scala che si sono formate, nell'Universo, a partire dal Big Bang iniziale.
Ci sono ancora importanti misteri. Tra questi, la possibile esistenza di nuove particelle che potrebbero essere la chiave della materia non luminosa che gravita intorno alle Galassie e rende conto di più del 90% della materia esistente nell’Universo. Per chiarire i misteri, sono allo studio nuove macchine con energie superiori di un ordine di grandezza all’energia della macchina del CERN.

Luciano Maiani, fisico tra i più citati a livello internazionale nel campo della particelle elementari, ha contribuito a formulare la teoria del “Modello Standard” che gettò le basi per la scoperta (2012) del “bosone di Higgs”, a completamento proprio di quel Modello.

Nato a Roma da famiglia sammarinese, si laurea a La Sapienza nel 1964, nello stesso anno si sposta all'Università di Firenze collaborando con il gruppo di Raoul Gatto. Nel 1969 vince una borsa post dottorato al Lyman Laboratory di fisica della Harvard University, dove lavorerà fino al 1976. Nel 1970 collabora con i fisici Sheldon Lee Glashow e John Iliopoulos elaborando un'estensione del modello a quark allora in auge (che prevedeva l'esistenza dei tre quark up, down e strange), per tener conto di alcune anomalie presenti nel Modello standard. Il meccanismo, che prende il nome di "Meccanismo GIM", dalle iniziali dei tre autori, prevede l'esistenza di un quarto quark, il quark charm, che sarà in seguito scoperto sperimentalmente nel 1974 presso lo SLAC ed il Brookhaven National Laboratory.

Dal 1993 al 1997 è presidente dell'INFN (Istituto Nazionale di fisica Nucleare) e dal 1999 al 2003 è il secondo italiano ad essere direttore generale del CERN, dopo Carlo Rubbia. Sotto la guida di Maiani, il CERN compie la scelta cruciale di passare dalla fisica del Large Electron-Positron Collider (LEP, con cui si sono ottenuti risultati fondamentali tra 1989 e il 2000) a quella pionieristica del "Large Hadron Collider", attualmente in funzione.

Dal 2008 al 2011 è presidente del CNR e Presidente della Commissione nazionale Grandi Rischi, dal 2012 al 2015. Dal 1976 è professore di Fisica teorica all'Università di Roma La Sapienza.

Laurea honoris causa: Université de la Méditerranée, Aix-Marseille; Università di San Pietroburgo; Università di Bratislava; Università di Varsavia.

Affiliazioni: Accademia Nazionale dei Lincei, Socio Nazionale; Fellow, American Physical Society; Socio dell’Accademia Nazionale delle Scienze detta “dei XL”; Socio dell’Accademia delle Scienze Russe; Membro, Academia Europaea di Scienze ed Arti.

Premi: 1980 Medaglia Matteucci, conferita dall'Accademia Nazionale dei XL; 1986 Pianello D’Oro, Fondazione Marchese Giuseppe del Pennino, San Marino; 1987 Premio J.J.Sakurai, insieme a J.Iliopoulos, conferito dall'American Physical Society; 2001 Medaglia d’oro del Presidente della Repubblica Italiana ai Benemeriti della Scienza e della Cultura; 2003 Premio E. Fermi conferito dalla Società Italiana di Fisica; 2007 P.A.M. Dirac Medal con J. Iliopoulos, ICTP Trieste; 2011 High Energy and Particle Physics Prize della European Physical Society; 2014 Premio Pontecorvo del Joint Institute for Nuclear Research di Dubna.
Ha scritto "Idee per diventare FISICO - Adare a caccia di particelle, Zanichelli 2007 e, insieme a Romeo Bassoli, "A caccia del bosone di Higgs", Mondadori 2013.

Il programma può subire variazioni

Per approfondimenti:
www.roma1.infn.it
https://it.wikipedia.org/wiki/Luciano_Maiani

sito ufficiale www.mat.uniroma2.it

Ingresso gratuito

presso l'Auditorium dell'Ara Pacis, Via di Ripetta 190